#IORESTOACASA E…

#IORESTOACASA E…

… Sistemo la mia dispensa con Mattio!

Una nuova rubrica per sfruttare al meglio il tempo passato, chiusi, nelle nostre abitazioni.

L’emergenza Coronavirus (COVID-19) ci costringe a stare in casa? Non temete!
Ecco come trasformare la nostra “prigionia” in opportunità. Pronti a rendere uniche ed originali le nostre amate case? Partiamo dalla cucina e più precisamente dalle vostre dispense!

Inutile dirlo, il momento è davvero strano, quasi surreale. Scuole chiuse, voglia compulsiva di ascoltare i telegiornali ad ogni ora del giorno, lunghe dormite, smart working e competizioni culinarie a livelli agonistici. Che dire? Anche se la speranza di svegliarsi da questo brutto incubo in fretta è tanta, perché non sfruttare al meglio questo momento, dedicandoci a ciò che non facevamo da tanto o che, forse, non abbiamo mai fatto?

Approfittando della nuova rubrica “#IORESTOACASA E…“, oggi, voglio parlarvi della cucina, non solo di quella che desiderate e che speriamo a breve di potervi progettare, ma dell’ordine in dispensa che dovremmo avere per gestirla al meglio e soprattutto per evitare di buttare scorte di cibo scaduto da qualche secolo, soprattutto in tempi delicati come questi.

Dunque, facciamo tutti un bel respiro, rimbocchiamoci le maniche e con qualche piccolo accorgimento, facciamo ordine nelle nostre dispense, affinché siano degne di una cucina a prova di chef (noi tifiamo Carlo Cracco, voi?).

NOI RESTIAMO A CASA
E TI AIUTIAMO DA LÌ

Scopri tutte le tendenze d’arredo del nuovo anno e se le idee sono un po’ confuse, rivolgiti a noi, saremo pronti a riordinarle per rendere unica la tua casa!

arredamenti-mattio-cucina-mia-scavolini-dettaglio

Attrezzi da cucina e prodotti alimentari: poche e semplici mosse per una dispensa degna di nota

La prima regola da osservare per organizzare la dispensa è sistemare gli attrezzi da cucina e i prodotti alimentari acquistati con logica. Una buona organizzazione della dispensa aiuta a evitare gli sprechi e ad avere sempre a portata di mano quello che serve.

Il secondo aspetto da ragionare è l’analisi dei percorsi razionali tra le varie zone di attività. Una cucina si divide in tre zone fondamentali:

  • Zona cottura
  • Zona dedicata al lavaggio
  • Zona adibita a dispensa con frigorifero.

Ecco perché, per fare un esempio, è inutile tenere l’olio nel cestone sotto al lavello se ci serve in zona cottura. La scusa del poco spazio non vale!

Ampio o ristretto, lo spazio a disposizione nella propria dispensa deve essere sfruttato al meglio!

Che lo spazio a disposizione sia ampio o ristretto, una dispensa ben organizzata deve essere suddivisa per tipologia così da facilitarti quando cerchi qualcosa: i prodotti a lunga scadenza, sigillati, devono essere separati dai prodotti aperti. Quest’ultimi, infatti, devono essere accuratamente chiusi con pinze o lacci per alimenti, così come è fondamentale avere un occhio di riguardo per i prodotti deperibili freschi. Ovviamente bisogna dividere nei vari ambienti anche i surgelati, le bevande, gli utensili, gli elettrodomestici, i detersivi, la carta da cucina e così via… .

Altrettanto fondamentale nell’organizzazione della dispensa è cercare di tenere sempre sotto controllo tutto quello che abbiamo riposto in essa. Almeno una volta ogni sei mesi, ribalta tutto! No, non fraintendermi. Una volta ogni sei mesi, è importante rivedere tutte le scadenze degli alimenti conservati e controllare di non essere senza gli ingredienti base che potrebbero essere dati per scontati, durante le uscite serali post-lavoro, al supermercato.

HAI BISOGNO DI MAGGIORI INFORMAZIONI?

tendenze-darredo-2020

10 mosse per una dispensa a regola d’arte

Bene, ora cerchiamo di razionalizzare i tanti buoni propositi in un decalogo semplice e funzionale. Io l’ho adottato a casa mia, quindi c’è speranza per tutti!

  1. Dividete per tipologia di alimento
, fate finta che la vostra dispensa sia come il vostro armadio. Organizzate tutto a seconda della tipologia di alimento, riunite tutti i dolci, gli alimenti salati, i liquidi e le salse, secondo un ordine preciso in modo da avere tutto sott’occhio.
  2. Organizzate gli alimenti secondo la scadenza. Applicate la stessa regola dei supermercati: mettete gli alimenti più freschi e vicini alla scadenza davanti, lasciate dietro, invece, quelli che hanno più tempo di vita.
  3. Rendete accessibili le cose che usate di più. 
Sistemate gli alimenti che utilizzate più spesso all’altezza del vostro occhio e in luoghi per voi facilmente accessibili. In questo modo tutto sarà più semplice e a portata di mano.
  4. Fate una lista. 
Scrivete una lista delle cose che avete in dispensa, aggiornandola tutte le volte che comprate un nuovo prodotto o ne finisce uno. In questo modo saprete sempre cosa c’è e cosa vi manca.
  5. Impilate gli oggetti
. Per recuperare spazio, impilate gli oggetti. In questo modo sfrutterete anche l’altezza della dispensa. Chiaramente, è più facile farlo con confezioni regolari, rettangolari o quadrate ma provateci anche con i vasetti di tonno e di salsa. Vedrete quanto spazio recupererete in questo modo.
  6. Usate i barattoli di vetro. 
Molto eleganti e chic da vedere, i barattoli di vetro hanno anche il grande pregio di farvi vedere che cosa contengono. Sceglieteli di dimensioni diverse, a seconda di quello che devono racchiudere e la vostra dispensa sembrerà già più ordinata.
  7. Utilizzate i sacchetti alimentari
. Se avete degli avanzi che non potete mettere nei barattoli di vetro, riponeteli dentro ai sacchetti alimentari. In questo modo, si conserverà meglio il prodotto e potrete disporli nella vostra dispensa, super organizzata, senza fare confusione.
  8. Mettete le etichette ai barattoli di vetro
. Ricordatevi di mettere un’etichetta al barattolo di vetro dove avete messo i diversi alimenti. Potete tagliare un pezzo della confezione di provenienza del cibo e lasciarlo dentro, oppure, fare a mano delle etichette fai da te, di sicuro più carine.
  9. Usate i barattoli di latta. 
Soprattutto per i biscotti e per quegli alimenti freschi che deperiscono in fretta, utilizzate i barattoli di latta. Sapranno mantenere il gusto e la consistenza del cibo che così si conserverà più a lungo. Inoltre, potete sceglierli colorati e con le fantasie che più vi piacciono. Un bel plus.
  10. Repetita iuvant. Almeno una volta all’anno, date una bella ripassata
, ossia, rivedete l’organizzazione della vostra dispensa. Fate un punto di quello che avete e quello che vi manca e cercate di capire se l’organizzazione che avete adottato fino a quel momento sta funzionando davvero oppure necessita di essere migliorata.
arredamenti-mattio-cucina-mia-scavolini

#IORESTOACASA E… Chiedo aiuto ad Arredamenti Mattio!

Cosa ne dite di questo decalogo?

Sembrano 10 input semplici e fattibili per tutti, no?

Poi, se avete ancora voglia di qualche altro consiglio, non esitate a contattarci!

Anche se  in versione smart ed un po’ pigiamosa, noi di Arredamenti Mattio
saremo ben felici di aiutarvi
e di consigliarvi qualche strumento in più
che Scavolini vi può offrire per rendere le vostre dispense più belle e
ancora più funzionali e fruibili.

Contattaci

Hai bisogno di assistenza o informazioni? Mettiti in contatto con Arredamenti Mattio!

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt
0